mepluslogo_361_withtrademark@2x.png Risposte

I dispositivi per stomia sono erogati gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale, secondo quantitativi mensili stabiliti per legge. L’attuale riferimento normativo è il D.M. 31 maggio 2001, n. 321 (Gazzetta Ufficiale n. 183/8 agosto 2001) che ha modificato il D.M. 27 n. 332/99. Per ottenere i dispositivi devi consegnare all’Ufficio Protesi e Riabilitazione della propria ASL.

  • la fotocopia della cartella clinica o il foglio di dimissione ospedaliera;
  • la certificazione di uno specialista di struttura pubblica, competente per la patologia per cui si prescrive il prodotto, attestante la diagnosi e il tipo di dispositivo richiesto;
  • la prescrizione del medico di base contenente il numero di codice corrispondente presente sul Nomenclatore Tariffario (D.M. 332/1999), il nome del dispositivo di raccolta prescelto, il quantitativo necessario, il periodo di tempo della fornitura;
  • il certificato di residenza (autocertificazione).

Una volta presentata la documentazione, questi saranno i successivi passaggi

  • la A.S.L. deve pronunciarsi tempestivamente sulla richiesta di autorizzazione, in occasione di prima fornitura entro venti giorni dalla richiesta. In caso di silenzio da parte della A.S.L., l’autorizzazione si intende concessa;
  • il ritiro dei dispositivi avviene presso il Servizio Farmaceutico Territoriale della A.S.L. (Distribuzione diretta) se presente, oppure presso una Sanitaria o una Farmacia private (Distribuzione indiretta);
  • nel caso di Farmacia o Sanitaria privata, le A.S.L. possono richiederti la consegna del preventivo di tre diversi fornitori, in modo da valutare ed approvare il prezzo più conveniente (soprattutto nel caso in cui il dispositivo prescritto rientri nel nomenclatore o in una delle sue categorie, ma non sia stato stabilito il prezzo di rimborso);
  • una volta determinato il fornitore, potrai recarti presso la Farmacia o presso la Sanitaria indicata e richiedere la fornitura del dispositivo, nella quantità e della tipologia prescritti.

La fornitura del dispositivo è determinata dalla prescrizione, fatta in base alle tue esigenze cliniche e alla tua scelta personale (vedi Allegato 2A DPCM sui LEA 23 aprile 2008, DM Sanità 553/93 e Lettere Min. San. 2/1/1992 e 5/8/1997).

Per evitare qualsiasi inconveniente, controlla sempre che all’atto del rilascio dell’autorizzazione siano stati riportati i codici prodotto esattamente ed in modo completo. Per ulteriori informazioni, contatta ConvaTel® al numero verde 800.930.930 o manda un’e-mail all’indirizzo convatel.italia@convatec.com e richiedi la consulenza gratuita dell’Avvocato.

NOTA BENE
L’attuazione del Decreto è stata demandata alle Regioni, pertanto possono esistere disposizioni diverse da quanto riportato da questa procedura generale a livello regionale. È il caso di Abruzzo, Veneto, Piemonte, Umbria, Sardegna o Lazio, che hanno deliberato in materia o apportando alcune integrazioni o specificazioni